PARLAMENTO EUROPEO - Il presidente Sassoli contro il fronte anti-eurobond: "Abbiamo bisogno di uno strumento per condividere il debito. Se il mercato europeo non si rafforzerà, non ci sarà una crescita di nessun Paese in Europa"

PARLAMENTO EUROPEO - Il presidente Sassoli contro il fronte anti-eurobond:

David Sassoli presidente Parlamento Europeo:

"Io non mi voglio innamorare degli strumenti. Gli strumenti devono essere presi per quelli che sono e dobbiamo valutarne l'efficacia. Noi abbiamo bisogno che i nostri Paesi, spendano tutto quello che possono spendere. Però per fare questo abbiamo bisogno di condividere il debito. Perché se il debito resta nei nostri Paesi nazionali, questo sarà insostenibile. E allora abbiamo bisogno di uno strumento per condividere il debito: ecco gli eurobond. E credo che questo possa essere uno strumento che oggi può essere sostenuto, da chi ha una percezione più acuta della crisi e da coloro che devono esprimere solidarietà nei confronti dei Paesi che sono più in difficoltà. E' uno strumento, uno strumento che può essere utile e tra l'altro a proteggere la cosa più preziosa che abbiamo, che è il mercato europeo. Perché se il mercato europeo non si rafforzerà, non ci sarà la crescita di nessun paese in Europa. E qui la miopia di alcuni governi. Credo che queste due settimane che sono state prese di tempo per arrivare ad una soluzione per indicare uno strumento comune di condivisione del debito, possano far aprire gli occhi e credo che in questo, anche le nostre opinioni pubbliche devono farsi sentire. Non è il problema di dire 'se non c'è la soluzione, c'è la crisi dell'Europa'. Noi vogliamo uscire da questa crisi con più strumenti europei comuni".


Redazione

Condividi questo articolo sui social: