VACCINI Europa in ritardo. Carlo Calenda (Azione): “Grandissimo errore della Commissione europea. Dato solo ora l’ incarico al Commissario Breton di valutare la produzione indipendente. Ritardo per approvvigionamento”

VACCINI Europa in ritardo. Carlo Calenda (Azione): “Grandissimo errore della Commissione europea. Dato solo ora l’ incarico al Commissario Breton di valutare la produzione indipendente. Ritardo per approvvigionamento”

"Grandissimo errore della Commissione europea. Io sono intervenuto in plenaria con la Von der Leyen due settimane fa, perché hanno dato solo ora l' incarico al Commissario Breton di valutare la produzione, diciamo indipendente, quindi una sorta di franchising dei vaccini, questo crea un ritardo di approvvigionamento. Però attenzione, non è solo questo. Se voi vi ricordate, quando è iniziata la prima fase, cioè la vaccinazione ai medici e alle persone nelle Rsa, tutti noi abbiamo fatto esattamente come è successo nella prima ondata della pandemia, dicendo che eravamo i più bravi al mondo. Era evidente che avrebbe funzionato, perché i medici si vaccinano da solo, gli infermieri si vaccinano negli ospedali. Dopodiché c'è la popolazione, e la popolazione necessita di un sistema informatico vaccinale comune che non c'è, di un call-center che gestisca le prenotazioni delle vaccinazioni, di un sistema di logistica e distribuzione e di punti dove ci si vaccina. Noi ci siamo inventati questa totale fesseria delle primule, per fortuna abbandonata, quando invece tutti i teatri sono chiusi, i palazzetti dello sport sono chiusi e quant'altro. Abbiamo fatto un errore grave noi, che si innesta in uno ancora più grave, quello della Commissione europea". Lo ha dichiarato Carlo Calenda ospite a La7.

Redazione


Condividi questo articolo sui social: